Società

Gestione Reclami

SG Mutui Italia S.p.a. si propone di fornire un riscontro in merito agli eventuali reclami dei Clienti nel termine previsto dall'attuale normativa, cercando di conoscere le motivazioni dell'insorgenza delle controversie e di risolvere le problematiche per addivenire, dove è possibile, ad un componimento della controversia stessa.

Il reclamo può essere presentato (indicando nome e cognome, codice fiscale e numero di contratto) per lettera raccomandata A.R. o per via telematica, all'indirizzo:

SG Mutui Italia S.p.a. – Ufficio Reclami c/o Servizio Compliance e Antiriciclaggio
Via G. Silva, 34 - 20149 Milano
Fax. 02.43.01.36.01
e-mail: reclami@fidimutui.it
PEC: reclami.fidimutui@legalmail.it

Il cliente ha diritto ad avere una risposta entro 30 giorni dalla presentazione del reclamo.

Se questo fosse accolto, SG Mutui Italia comunicherà quanto tempo è necessario per risolvere il problema.

Se il reclamo non fosse accolto o se il cliente non è comunque soddisfatto della risposta, è possibile rivolgersi all'ABF. www.arbitrobancariofinanziario.it

Ricorsi e Conciliazioni

A partire dal 20 marzo 2011 è in vigore il D.Lgs 28/2010 in tema di ‘Mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie’. Il Cliente che intende rivolgersi al giudice per una controversia in materia di contratti bancari e finanziari, è tenuto obbligatoriamente ad esperire prima una procedura di mediazione per tentare di raggiungere un accordo con la Banca (la “conciliazione”).

Il Cliente potrà dunque rivolgersi al “Conciliatore BancarioFinanziario”. In alternativa, il Cliente potrà presentare ricorso all’Arbitro Bancario Finanziario.

Tale obbligo è condizione di procedibilità della domanda giudiziale, ai sensi dell’Art. 5, comma 1 del suddetto D.Lgs. n. 28/2010.

Conciliatore BancarioFinanziario

Se sorgesse una controversia con la Banca, il cliente potrà attivare, singolarmente o in forma congiunta con la Banca stessa, una procedura di conciliazione che consiste nel tentativo di raggiungere un accordo con la Banca grazie all’assistenza di un conciliatore indipendente. Per questo servizio è possibile rivolgersi al Conciliatore BancarioFinanziario (Organismo iscritto nel Registro tenuto dal Ministero della Giustizia), con sede a Roma, Via delle Botteghe Oscure 54, tel. 06/674821, sito internet www.conciliatorebancario.it.

Servizio Arbitro Bancario Finanziario

Dal 15 ottobre 2009 è iniziata l'attività dell'Arbitro Bancario Finanziario (ABF), un nuovo sistema di risoluzione delle controversie tra i clienti e le banche o altri intermediari finanziari. E' detto "stragiudiziale" perché offre un'alternativa più semplice, rapida ed economica rispetto al ricorso al giudice.

L'ABF è un organismo indipendente e imparziale che decide in pochi mesi chi ha ragione e chi ha torto. Le decisioni non sono vincolanti come quelle del giudice ma se l'intermediario non le rispetta il suo inadempimento è reso pubblico.

Possono essere sottoposte all'ABF tutte le controversie che riguardano operazioni e servizi bancari e finanziari quali ad esempio i mutui, i prestiti personali, i conti correnti, relative a fatti successivi al 01.01.2007 il cui valore economico non sia superiore a 100.000 euro.

Il cliente può rivolgersi all'ABF solo se ha presentato un reclamo alla banca o all'intermediario e se non ha ricevuto risposta entro 30 giorni oppure non è soddisfatto della risposta. Per ulteriori informazioni puoi consultare anche il sito www.arbitrobancariofinanziario.it